Ganoderma

60 Capsule - Barattolo

€29,99
Spedizione gratuita per acquisti maggiori a 50 euro!

Ganoderma - Longlife

Ganoderma lucidum (Curtis) R Karst (Ling Zhi, Reishi/Mannetake, mushroom of spritual potency), Ganodermataceae.

Fungo parassita o saprofita, molto comune, non commestibile per il suo sapore amaro e la sua consistenza legnosa, Cresce solitario o in pochi esemplari dalla primavera all'autunno su ceppi e rami interrati o alla base di tronchi di latifoglie, come quercia, pioppo, frassino, platano, tiglio, faggio, diffuso in Estremo Oriente, Europa e in tutte le regioni italiane. Esistono notizie del suo impiego in Cina fin da vari secoli prima di Cristo. Ha una storia documentata in Medicina Tradizionale Cinese (MTC) di oltre 2000 anni, ma ci sono segni del suo utilizzo risalenti ad oltre 4000 anni fa. Citato per la prima volta nell'era del primo imperatore della Cina Shing-huang (dinastia Ch'in, 221-207 a.C.). L'antico testo cinese Shen Nong Ben Jing (500 d.C.) lo descrive come ..."utile per aumentare l'energia vitale, migliorare la facoltà di pensiero e la memoria, stabilizza la condizione mentale, rinfresca corpo e spirito, ritarda l'invecchiamento e aiuta a vivere più a lungo". La farmacopea del 16° secolo, Pen T'sao Kong Mu, ne descrive gli usi: "... influisce positivamente sull'energia vitale, sul Qi del cuore ..., aumenta la capacità intellettuale e potenzia le memoria".

Annoverato, insieme al ginseng nel più antico erbario cinese, l'erbario giapponese Shinnoh Honsohkyo lo cita tra le erbe di categoria superiore che si possono assumere senza limiti e lo definisce anche "Erba degli Dei" o "Re delle erbe medicinali". La tradizione millenaria ne tramanda l'uso anche per la prevenzione e il trattamento di malattie tumorali Nell'ambito della religione taoista è considerato il principale rimedio spirituale per rinforzare lo shen, spirito di vita che alloggia nel cuore. In Cina e Giappone è considerato il Fungo dell'Immortalità, Fungo dei mille anni, e in Cina è chiamato anche Erba della potenza spirituale = Ling zhi = pianta dello spirito ed è usato sottoforma di polveri, decotti acquosi, estratti alcolici, capsule, come regolatore di tutte le funzioni organiche, tonico-adattogeno, antiastenico, ricostituente e antisenescenza. Considerato un tonico cardiaco e indicato per tutte le affezioni cardiovascolari come aritmie ed extrasistole, ipertensione, tendenza ad aterosclerosi e trombofillia, per contrastare e prevenire disordini metabolici, immunologici, infiammatori, allergici, artritici, epatici, per aumentare la longevità, modulare il sistema immunitario, apportare energia a cuore, milza, fegato, reni, per l'adattamento all'altitudine e per migliorare la performance sportiva, Fin dall'antichità lo si include nella prevenzione di molte patologie associate all'invecchiamento: morbo di Alzheimer, di Parkinson, diabete, dislipidemia, obesità, steatosi e fibrosi epatica, malattie autoimmuni, sclerosi renale, bronchite cronica, In MTC appartiene alla loggia "fuoco" ed è raccomandato in particolare quando coesista una componente "legno",

Caratteristica della loggia fuoco è la presenza di una forte componente emozionale che rende difficile la gestione dello stress: Ganoderma calma la mente e tonifica il corpo e risulta utile per tutte le somatizzazioni e le conseguenze metaboliche, immunologiche, ormonali e psichiche dello stress come gastriti, ulcere gastriche, coliti infiammatorie, ipercolesterolemia, insulino-resistenza, ipertensione e iperglicemia, aritmie, insonnia, stati ansiosi, prostrazione psicofisica, deficit delle funzioni cognitive e della capacità mentale, confusione mentale, L'effetto termico è rinfrescante, i meridiani, cuore, milza, stomaco, fegato, reni e polmoni. Tonifica Qi, nutre il sangue; calma la mente. I monaci tibetani lo assumono sottoforma di infuso per prepararsi alla meditazione.

Utile per

  • funzione immunitaria, antinfettiva, antimicrobica, antifungina, antivirale, antiparassitaria, antinfiammatoria, antiallergica;
  • funzione metabolica (metabolismo lipidico e glucidico, profilo insulinico);
  • controllo del peso;
  • funzionalità cardiovascolare e cerebrovascolare (effetto antipertensivo, antiaterosclerotico - ipocolesterolemizzante - antiossidante, antinfiammatorio, antiaggregante-anticoagulante-antitrombotico, tonico su circolazione coronarica e sui vasi capillari cardiaci con aumento del flusso sanguigno al miocardio e la quantità di ossigeno ed energia al muscolo cardiaco);
  • funzionalità cardiaca (effetto cardiotonico e cardioprotettivo);
  • funzione del SNC e della capacità intellettuale (effetto ansiolitico-rilassante, antidepressivo, tonico nervino, antiastenico, ipnoinducente, antineurodegenerativo, antalgico, analgesico-antinocicettivo, anticonvulsivo, effetto nootropo di miglioramento delle funzioni cognitive);
  • funzione neuronale (effetto neuroprotettivo, neurorigenerante, antineurodegenerativo, antiossidante, antinfiammatorio, antineurotossico, antiaterosclerotico, di attivazione della catena respiratoria mitocondriale cerebrale);
  • funzione dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene (effetto tonico psicofisico, adattogeno, antistress, antiastenico, controllo delle conseguenze fisiche e mentali dello stress, metaboliche, ormonali, immunologiche, neurologiche, gastrointestinali, effetto di ripristino omeostasi dell'organismo e delle stato emozionale);
  • difesa antiossidante e antinfiammatoria;
  • funzione disintossicante (effetto antixenobiotico, radioprotettivo, antiossidante);
  • funzionalità epatica (effetto epatoprotettore, antiepatotossico e detossificante, antiossidante, antinfiammatorio e antifibrotico, tonico epatico, attivante il metabolismo epatico, epatorigenerante antivirale);
  • funzionalità renale (effetto antiossidante, nefroprotettivo e di attivazione della funzionalità renale, antinefrotossico, antisclerotico);
  • funzionalità respiratoria (effetto espettorante, antitosse, antinfiammatorio, antiallergica, antimicrobico, antivirale);
  • funzionalità pancreatica (effetto antiossidante, di ripristino dell'integrità e della funzionalità di membrana, antinfiammatoria);
  • funzione endocrina - ormonale (effetto di controllo della produzione di deidrosterone, antiandrogenico, antiaromatasico);
  • funzione gastroenterica (effetto antinfiammatorio e immunomodulante);
  • funzione mitocondriale (effetto attivante la catena respiratoria mitocondriale e il metabolismo energetico cellulare, di miglioramento dell'utilizzazione di ossigeno, effetto antisenescenza, di miglioramento della performance fisica e muscolare e della resistenza all'altitudine, anche negli anziani);
  • funzione muscolare (effetto di attivazione della catena respiratoria mitocondriale, della performance fisica e di riduzione della spossatezza e dell'esauribilità muscolare)
    e neuromuscolare (effetto miorilassante);
  • funzione connettivale e articolare (antiossidante, detossificante, antinfiammatorio);
  • funzionalità prostatica (effetto antinfiammatorio, antiandrogenenico);
  • funzione visiva - retinica - maculare (effetto antiossidante, antinfiammatorio, antidegenerativo);
  • funzione cutanea (effetto antinfiammatorio, immunomodulante, antiossidante, antimelanotico);
  • funzionalità della milza (effetto mitogenico);
  • funzione del midollo osseo (effetto granulopoietico, di stimolo proliferativo)
INGREDIENTI PER DUE CAPSULE

Ganoderma lucidum* sporoforo
polvere titolata
≥30% [300 mg] polisaccaridi totali
≥15% [150 mg] β(1,3-1,6)-D-glucani

1000mg


Capsula in pullulan*, addensante (Carragenina)


SENZA GLUTINE

VEGAN OK

MODO D'USO

Una (1) capsula due volte al giorno, in due assunzioni (poco prima di colazione e poco prima di pranzo).

Uso intensivo: 4-6 cps/die, in due assunzioni (poco prima di colazione e poco prima di pranzo).

DURATA ASSUNZIONE

3-6 mesi.

Avvertenze

Controindicato in sindromi o disordini emorragici e turbe della coagulazione, in caso di trapianto d'organo, di milza o di midollo, gravidanza, allattamento, età infantile, ipersensibilità accertata, preoperatorio, insufficienza epatica, trattamenti con immunosoppressivi, iper-immunoglobulino-terapia. Per l'attività sul SNC e l'azione psicotropa e sull'asse ipotalamo-ipofisi-surrene, si consiglia di non assumere preparati a base di Ganoderma negli stati di eccitamento in fase maniacale o ipomaniacale, in caso di esaurimento delle cellule corticali e in pazienti con disturbo bipolare del tono dell'umore ai quali - come con l'uso di antidepressivi di sintesi - potrebbe scatenare episodi maniacali. Cautela e supervisione medica, in caso di disordini autoimmuni, tubercolosi, epatopatie, lesioni epatiche in pazienti neoplastici e in caso di insufficienza renale e/o epatica, neuroblastoma per la sua azione antiapoptotica neuronaie. Interazioni farmacologiche possibili con probabile sommazione di effetti con antipertensivi, antidislipidemici (statine) e antidiabetici, antiaggreganti e anticoagulanti per cui si consiglia cautela e supervisione medica. Interazioni con effetti non prevedibili o con sinergismi non desiderati per cui è controindicata la cosomministrazione sono inoltre possibili con cardiotonici, antiaritmici, antistaminici e cortison-like, antinfiammatori FANS e corticosteroidi, antidepressivi, ansiolitici-sedativi, ipnoinducenti, serotoninergici. Reishi può incrementare l'attività di cefazolin; in vitro, evidenziata un'inibizione dei citocromi 2E1,1A2, 3A4 (aumento possibile della biodisponibilità dei farmaci metabolizzati da queste isoforme del citocromo P450, per rallentamento del loro catabolismo) e un antagonismo con farmaci stimolanti (anfetamine in vitro e in vivo).