Equiseto e silicio per dare vigore ai capelli

Equiseto e silicio per dare vigore ai capelli

Tutti noi abbiamo la possibilità di valutare come dopo aver vissuto numerose giornate di notevole stress, dovuto a diverse situazioni (impegni e carichi di lavoro eccessivi, eventi eccezionali, ecc.), ci troviamo stanchi, in carenza di energia: tutto ciò, di rimando, coinvolge anche i nostri capelli. Il capello non è sempre lo stesso dalla nascita alla morte. Durante la vita di un essere umano, ogni capello presente sul cuoio capelluto ripete il suo ciclo di ricrescita almeno una ventina di volte nasce, cresce, muore, rinasce. Quando questa successione si interrompe, è segno che il nostro organismo è sottoposto ad alterazioni e, secondo i canoni della medicina tradizionale cinese (MTC), bisogna guardare all'organismo nel suo insieme.

I capelli sono quindi specchio del nostro stato di salute.
Generalmente, proprio dalla mezz'età in poi, le persone sviluppano con gradualità quei segni e sintomi di invecchiamento come, ad esempio, l'ingrigimento e il diradamento dei capelli, nonché la ridotta densità ossea, con conseguente aumento delle fratture. La medicina occidentale riconosce che alcuni di questi aspetti possono essere dovuti ad un deficit di ormoni sessuali, come gli estrogeni e il testosterone; questo è il motivo per cui la sostituzione ormonale è diventata un protocollo centrale nelle strategie contro l'invecchiamento (anti-aging) della medicina dei giorni nostri.

La Medicina Tradizionale Cinese (MTC), offre, invece una prospettiva diversa che è basata sull'energia e, da questo punto di vista, l'invecchiamento è un processo di progressiva perdita dell'energia (Qi).

Il rene è tra i protagonisti della caduta.
Secondo i canoni della MTC è utile valutare come i reni possano essere i responsabili della qualità del nostro capello: dal diradamento alla sua fragilità, tanto per l'uomo, come per la donna, in funzione dell'energia vitale (Qi). La presenza di capelli forti, luminosi, lucenti e dal colore naturale è indice di un Qi dei Reni abbondante, mentre i capelli spenti, secchi, con doppie punte, che cadono facilmente sono una caratteristica di persone che convivono con un “qi dei Reni” debole o in declino.
Secondo la tradizione medica cinese, Il RENE non è solo l'entità anatomica dei due reni, ma un sistema di energia chiamato “Meridiano del Rene”; il deficit di “Yang del Rene” è la carenza probabilmente più diffusa, causata da uno stile di vita particolarmente stressante, con sovraffaticamenti, mancato riposo derivato da sonno non ristoratore, collera e risentimento, grazie anche scorretta o troppo abbondante.

Tutto ciò, sempre secondo i dettami della MTC, può portare a situazioni che provocano scompensi nei “liquidi” circolanti nel corpo, ad una loro eccessiva “dispersione”, a “ristagni” e “blocchi”nella loro circolazione.
La MTC prevede due percorsi parzialmente differenti nel “nutrire l'energia” che da forza e vigore ai nostri capelli: l'apporto di sostanze minerali che aiutino il trofismo del capello e l'ottimizzazione dell'energia vitale (Qi) del “Rene”.

Silicio molecola
Molecola di Silicio organico

La natura ci viene in aiuto.
Tra i minerali che giovano all'ottimale trofismo del capello, abbiamo il SILICIO, nell'integrazione alimentare la forma che viene meglio assorbita e metabolizzata, senza difficoltà, è la silice vegetale dell'EQUISETUM ARVENSE, che presenta il vantaggio di non essere interamente sotto forma minerale; infatti, una parte si combina con le molecole organiche nel citoplasma cellulare e questa frazione organo-solubile viene facilmente assorbita e metabolizzata. Il silicio, un componente di cui sono fatti i capelli, si trova in ortaggi comuni come la cipolla, l'aglio, gli ortaggi a foglia verde, la carota, il cetriolo, la paprika e nella, maggior parte dei semi germogliati.

Poiché i capelli contengono molte proteine cheratinose, bisogna garantire alti livelli di proteine. Mangiamo quindi legumi, semi, cereali integrali, germogli, tofu e pesce.
Per mantenere i capelli sani occorrono anche minerali, le fonti più ricche di minerali sono le alghe marine: per esempio l'alga NORI, la HIJIKI, la ARAME e la WAKAME per il loro contenuto di calcio, e la DULSE per il ferro.

Infine, la rapidità di crescita dei capelli dipende dai reni. Se i nostri reni sono forti, anche i nostri capelli saranno forti. Reni in buona salute permettono di avere tanti capelli che crescono rapidamente.
Abbiamo dunque cura dei nostri reni bevendo acqua a sufficienza, evitando l'eccesso di sale.

 

Cibi che nutrono i reni


CEREALI

  • Frumento in chicchi 
  • Orzo
  • Quinoa 
  • Riso dolce


FAGIOLI

  • Azuki
  • Fagioli bianchi
  • Fagioli neri
  • Fagioli mung


ORTAGGI

  • Barbabietola
  • Cipolla
  • Finocchio
  • Prezzemolo
  • Sedano


FRUTTA

  • Mirtillo
  • Mora


SUPERCIBI

  • Alghe marine
  • Clorella
Articolo più recente Curcuma, Un Valido Aiuto dalla Tradizione Ayurvedica ed Erboristica Indiana
Articolo meno recente Rhodiola Rosea, la regina degli adattogeni