La cellulite: un problema estetico, non una malattia

La cellulite: un problema estetico, non una malattia

La cellulite oggi rappresenta un problema estetico, che può ingenerare insicurezza, disagio e può creare difficoltà di relazione con il proprio corpo.
Avere la cellulite, però, non significa necessariamente essere grassi. Anche le persone molto magre possono manifestare questo problema, che si verifica quando l'adipe, anche se in piccola quantità, va a localizzarsi principalmente in un solo punto.

Contrariamente a quanto spesso si pensa, benché la zona dove è presente il tessuto adiposo risulti al tatto più fredda rispetto alle altre zone corporee, l'adiposità localizzata non è causata da difetti di circolazione del sangue.
Nel caso in cui la massa grassa sia abbondante, invece, la bassa temperatura è da attribuirsi alla compressione dei vasi sanguigni e dei tessuti circostanti da parte della massa stessa.

Le cellule adipose, o adipociti, sono presenti nel corpo umano in numero definito per ogni individuo. L'aumento della massa grassa è determinato dall'aumento di volume degli adipociti, quando al loro interno vengono incamerate notevoli quantità di molecole di grasso, di residui del metabolismo e di liquidi. Attenzione, però: in situazioni di sovrappeso e obesità, la cellulite va osservata clinicamente in correlazione al grasso addominale e all'alterazione del metabolismo degli zuccheri e dei grassi. Il trattamento della cellulite può variare molto. Si passa dall'intervento cosmetico all'intervento estetico, dall'uso di creme, fanghi a tecniche decisamente più invasive. E' importante sottolineare che nessuna crema o lozione applicata sulla pelle sia risolutiva. Questi rimedi rimangono sulla superficie senza raggiungere le zone profonde di interesse, e comunque ogni beneficio termina con la sospensione del loro utilizzo. Diverso è il discorso dei massaggi, che, se attuati con regolarità, offrono i benefici maggiori sulla riduzione della cellulite, poiché la pressione del massaggio riduce meccanicamente il volume delle cellule adipose.

Il primo, imprescindibile e più efficace dei rimedi per contrastare la cellulite è invece la combinazione di dieta equilibrata e stile di vita sano.
È importante impostare una dieta alimentare ricca di fibre come frutta, verdura e cereali integrali, unita a un consumo ridotto di zuccheri raffinati, di alimenti precotti ricchi di conservanti, di cibi “pesanti” come formaggi e insaccati, di bibite gassate ed alcolici.
Contestualmente è fondamentale introdurre e radicare nel tempo buone abitudini quotidiane come bere molta acqua, di non fumare, di ridurre al minimo l'uso di farmaci (come per esempio contraccettivi orali, analgesici, cortisonici), di fare esercizio fisico regolare.
In questi casi è il nuoto a risultare più indicato, poiché aiuta a migliorare l'irrorazione capillare e linfatica del tessuto adiposo.
Un ulteriore utile accorgimento da osservare è quello di ridurre l'uso di indumenti attillati e sintetici, poiché comprimono i tessuti e limitano gli scambi termici e idrici del corpo.
Tra i vari rimedi che consiglio c'è un prodotto della ditta Pegaso: FITODRENA L.

FITODRENA L stimola l'attività drenante del sistema linfatico e agevola il defluire dei liquidi corporei verso l'esterno.
Con la sua fisiologica azione, FITODRENA L stimola la riduzione di volume delle cellule adipose, favorisce gli scambi intra e extra cellulari, promuove la fisiologica ossigenazione e nutrizione delle cellule che riducono i fattori di ristagno dei liquidi.

È quindi utile:
  • per agevolare l'eliminazione degli eventuali depositi di liquidi in eccesso, come per esempio in caso di gonfiore agli arti inferiori, ritenzione idrica, cellulite
  • per ridurre i liquidi in eccesso in situazione di sovrappeso; è particolarmente indicato per persone con morfologia a pera (con deposito di grasso localizzato prevalentemente nei glutei e nelle cosce) caratterizzate da un metabolismo lento che tende al rallentamento degli scambi cellulari
  • per mantenere la fisiologica funzione di eliminazione dei liquidi corporei che transitano attraverso le cellule adipose senza ristagnarvi
L'associazione di una dieta varia ed equilibrata ad attività sportiva e abitudini di vita sana permettono una efficace azione sinergica.
È adatto anche a donne in gravidanza, anziani, celiaci, vegetariani, non contiene lattosio né glutine.
Può essere anche utilizzato da bambini in caso di influenze o di episodi batterici ricorrenti a carico dell'apparato respiratorio, perché stimola fisiologicamente il sistema linfatico ad eliminare tossine.
Articolo più recente Ottobre, La “cura appetitosa” e il sostegno fitoterapico per lo stomaco
Articolo meno recente Novità - I rimedi floreali per gli animali